user_mobilelogo

Con il termine "Paesaggistica" o "Architettura del paesaggio" si indica un'area di attività estremamente ampia e complessa, che abbraccia la progettazione dei paesaggi urbani e rurali, tenendo conto delle particolarità naturali e dei valori storici e culturali del territorio.
Il paesaggista deve coniugare, utilizzando rigorose metodologie di ricerca, aspetti estetici e funzionali, nel rispetto dell'ambiente naturale e della storia del luogo; ovvero, deve impiegare tecniche e materiali sia naturali che prodotti dalla tradizione umana locale per la propria realizzazione.
I principi, le regole e le procedure che regolamentano tale disciplina costituiscono materia talmente articolata da essere oggetto di anni di studi e di pratica per la formazione del paesaggista; la Domus Venezia ha selezionato nel tempo dei professionisti di riferimento del settore, a cui ricorrere per le esigenze dei propri clienti.
L'implementazione reale del progetto paesaggistico, cioè la sua concreta realizzazione, è resa possibile dalla qualità altissima delle nostre maestranze: ad esempio, la costruzione di elementi architettonici in pietra naturale all'interno di un giardino, o di percorsi e giochi d'acqua, o, ancora, di biopiscine e laghetti naturali, richiede infatti un salto di qualità rispetto alla capacità costruttiva di base comune alla maggior parte delle aziende edilizie.
In questa sezione analizziamo alcuni degli elementi più comuni che è possibile ritrovare in un progetto di sviluppo del paesaggio.

GiardiniIl giardino è un elemento architetturale dalle molteplici funzioni. Non è solo un semplice "spazio verde" all'interno di una proprietà, ma una parte fondamentale della proprietà stessa, perchè:

  1. Abbellisce e aumenta il valore dell'abitazione
  2. Costituisce l'ambiente di vivibilità esterna
  3. Ha costi di realizzazione e manutenzione più contenuti
  4. E' in grado, con opportune barriere naturali (siepi, rampicanti, etc.) di garantire la privacy rispetto all'esterno
  5. Può rappresentare il punto di relax ottimale nella stagione calda, con la presenza di piscina o, con maggiore sostenibilità, di biopiscina o laghetto naturale

In realtà l'elenco non è esaustivo, poichè i punti elencati rappresentano solo ciò che di più evidente può rappresentare un giardino opportunamente progettato e realizzato.

Elementi ornamentaliFin dall'antichità lo spazio verde di una residenza è stato considerato l'elemento che introduce all'abitazione principale, ne è contorno e parte integrante allo stesso tempo. Questa concezione del giardino comporta una fusione di componenti ornamentali, opera dell'uomo, con il contesto naturale costituito da prato, piante, composizioni floreali.
Nei tempi odierni questa idea del giardino è stata ripresa e rielaborata, adattata alla modernità ed all'importanza dell'immobile di cui il giardino fa parte; dal piccolo villino alla prestigiosa residenza di pregio, è comunque sempre possibile, e desiderabile, valorizzare lo spazio esterno con elementi architettonici in grado di abbellirlo e renderlo un angolo, piccolo o grande che sia, ricco di charme.

BiopiscinaDisponendo di uno spazio esterno sufficientemente esteso, la presenza di uno specchio d'acqua balneabile spesso rappresenta il tocco in più, l'elemento che è in grado più di ogni altro di valorizzare la proprietà e contemporaneamente di costituire occasione di relax e di divertimento.
La funzione della piscina non si esaurisce solo nella stagione estiva; ad esempio, i resort e le dimore di pregio che ospitano eventi spesso costruiscono intorno alla piscina la disposizione dei tavoli, dei buffet e dei momenti salienti dell'evento stesso anche in altri momenti stagionali.
La Domus Venezia, oltre a costruire piscine tradizionali di ogni foggia e misura, ha rivolto la sua attenzione anche alle più moderne tendenze, includendo nel suo bagaglio tecnico anche la progettazione e realizzazione di biopiscine, o piscine naturali.